KALAMITA: la soluzione definitiva per proteggere il frutteto dagli insetti

KALAMITA: la soluzione definitiva per proteggere il frutteto dagli insetti

Difendersi dagli attacchi degli insetti è ormai diventata una necessità che, se trascurata, può provocare la distruzione pressoché totale della produzione frutticola.

foto1 ok

 

Oggi le coperture antigrandine sono diventate strutture polifunzionali, perché devono proteggere non solo dalle avversità atmosferiche ma anche dagli insetti. E’ questa infatti l’unica soluzione efficace contro tale problematica, a patto che le coperture siamo completate con delle chiusure perimetrali per impedire fisicamente agli insetti di entrare nel frutteto.

foto2 ok

Le soluzioni attualmente proposte presentano però dei limiti nella gestione del frutteto.

Di conseguenza, se si decide di costruire un nuovo impianto, la soluzione migliore è quella di un’attenta progettazione a tavolino che preveda la chiusura delle capezzagne in modo da ottenere una struttura definita a “monoblocco” dove, una volta entrati con i mezzi, si possa girare senza ostacoli e svolgere tutte le operazioni colturali come di consueto.

Il problema è che questa soluzione impone un utilizzo di terreno maggiore della norma e questo a volte non è possibile.

foto3 ok

Se invece si dispone già di un frutteto con la copertura antigrandine, la soluzione è quella di mettere una rete anti-insetto direttamente appoggiata agli ancoraggi di testata e poi, quando c’è bisogno di accedere al frutteto, utilizzare dei sistemi che alzino ed abbassino la rete consentendone il passaggio. Il problema in questo caso è legato al fatto che l’apertura incida su più filari contemporaneamente, esponendo così il frutteto a potenziali attacchi degli insetti dannosi.

foto4 ok

La soluzione definitiva (nonché novità assoluta) per ovviare ai problemi sopra descritti consiste nell’adottare la chiusura KALAMITA, progettata, brevettata e prodotta direttamente da Valente.

Tale sistema permette di attuare delle chiusure anti-insetto su tutti i tipi di frutteto esistenti, consentendo l’ingresso e l’uscita dei mezzi senza bisogno di aprire e chiudere tutte le testate contemporaneamente.

Foto 5 ok

 

6 e 8 insieme

 

Nell’impianto esistente è sufficiente installare dei tubi distanziatori sui pali di testata dove collocare, per ogni filare, la rete anti-insetto. Le estremità delle reti saranno fissate con il sistema KALAMITA, una coppia di profili in polietilene ad alta resistenza con all’interno una serie di calamite disposte a distanza predefinita e con capacità di attrazione tale da garantire la chiusura delle reti in qualsiasi condizione atmosferica.

Come si vede chiaramente nel video, il trattore e l’attrezzo collegato (atomizzatore, trincia, o altro) entrano nei filari spingendo il sistema KALAMITA fin quando i profili si aprono lasciando passare il mezzo.

Una volta effettuato l’ingresso, i due profili magnetici si chiuderanno automaticamente senza bisogno di nessun aiuto da parte di terze persone.

Il sistema può essere montato in qualsiasi momento, utilizzando vari tipi di rete (antigrandine, anticarpocapsa, antidrosophila, ecc.) e su qualsiasi tipo di copertura esistente, anche antipioggia od ombreggianti.

L’installazione dei profili è molto facile; si fissano direttamente alla rete usando degli speciali bottoni automatici. Per ogni apertura vanno installati due profili di lunghezze diverse per consentire una facile entrata dei mezzi.

In ogni caso, per un perfetto funzionamento del sistema è prevista una progettazione accurata completa di precise fasi di installazione che Valente sarà lieta di offrirvi.

Per info chiamate lo 0495565855 o scriveteci a [email protected].