COPERTURA ANTINSETTO

COPERTURA ANTINSETTO

L’impianto antinsetto è composto da una tensostruttura costituita da pali in cemento pre-compresso, collegati tra loro da fili e funi in acciaio, tenuti in tensione da appositi ancoraggi infissi nel terreno. Questa particolare struttura consente all’intero impianto di resistere al meglio alle intemperie, anche di forte intensità.

La copertura antinsetto protegge il frutteto dai principali insetti che infestano le colture: la Drosophila Suzukii, il cosiddetto “moscerino dei piccoli frutti”, la Carpocapsa, una piccola farfalla molto dannosa soprattutto per il melo e la Cimice Asiatica, il terribile insetto che arriva dall’Asia.

Una delle soluzioni Valente è la copertura a monoblocco.

Il monoblocco prevede la copertura all’intero appezzamento, secondo uno schema che ricalca l’impianto anti-grandine, al quale si aggiunge la chiusura del perimetro con la rete anti-insetto.

Una variante di questo tipo di copertura prevede di estendere le reti anche alle capezzagne, regolando l’ingresso dei mezzi con una “porta” ricavata nella rete, evitando così di dover sollevare la rete a ogni passaggio dei macchinari durante le operazioni di manutenzione del frutteto.